Sign in / Join
0

API presenta il nuovo compressore 2500+

Sono passati 18 anni dal lancio del mitico compressore API 2500 che da allora ha avuto un successo stratosferico, sono davvero tantissimi gli studi che ne hanno uno tra i propri rack (o in forma virtuale grazie a Universal Audio). Oggi l'azienda statunitense con l'occasione dei 50anni di attività presenta il nuovo 2500+ un'evoluzione del bus comp a rack che vede la presenza di un circuito mix/blend (che abbiamo già visto nel 2500 50th anniversary edition), valori di threshold aumentati e gamma dinamica espansa.

L'estetica non tradisce: un'unità rack da 19" occupata per un design a due canali da utilizzare come compressione stereo o dual mono; al suo interno troviamo amplificatori operazionali 2520 con bypass hard-wired; anche qui abbiamo a disposizione filtro Thrust a tre settaggi, ratio e tempi di attacco e rilascio variabili, compressione di tipo feeback o feedforward, hard/soft o medium knee, make up gain manuale o automatico. La threshold ha ora valori da -20 dBu a + 20 dBu, mentre il clip in uscita viene segnalato non più a +28 dBu ma a +32 dBu.

 

API 2500+ hardware rack comp analog studio rec mix funky junk audiofader API 2500+ hardware rack comp analog studio rec mix funky junk audiofader

 

Il circuito Mix/Blend offre tre settaggi:

  • off
  • X (cross) - permette al mix control di passare da 100 % non compresso a 100 % compresso aumentando l'uno diminusce l'altro
  • || (parallel) - permette di miscelare il segnale compresso con quello non compresso (che comunque non sparisce)

Il nuovo API 2500+ è in vendita allo street price per il mercato internazionale di $ 3295.

I prodotti del marchio API sono distribuiti in esclusiva per l'Italia da Funky Junk.

API

FUNKY JUNK